giovedì 26 luglio 2012

Triathlon medio Diga del Molato (PC)

Posted by Paolo Scotti | 7/26/2012 02:49:00 PM Categories: ,
Domenica 8 Luglio è stata la giornata del mio secondo medio. Dopo aver provato il percorso ho deciso di iscrivermi e partecipare alla gara, molto dura sia dal punto di vista dei tracciati che dal punto di vista climatico. Sveglia all'alba, la gara iniziava alle 8.30 ed io avevo 1.30 di macchina, più tutto ciò che riguarda ritiro pettorali e preparazione zona cambio. Paesaggio veramente stupendo, ma visto l'elenco dei partecipanti iniziava a prendermi un po d'ansia.. Solo 60 atleti, arrivavamo ad un centinaio con le staffette. Un vero peccato perchè l'organizzazione è stata impeccabile, molto meglio di altre gare molto più blasonate. Sistemato il tutto, indosso la muta e prendo confidenza con l'acqua del lago. Mi faccio una nuotatina e sono pronto per la spunta. Avviso subito l'organizzazione di aspettarmi che farò tardi. Parte il nuoto, qualche spintone, mi defilo un poco e prendo un buon ritmo. Forse prendo troppo ritmo, visto che alla prima boa mi trovo con il gruppetto di testa... Ma che voglio fare? Rallento un poco la bracciata per non arrivare cotto, 1900 sono comunque una discreta distanza se dopo devi anche pedalare e correre, ma vedo comunque che non mi sorpassa nessuno. Sto bene, e proseguo, passo le altre boe e mi ritrovo a puntare il gonfiabile. Accelleratina ed arrivo al ripidissimo bordo per uscire, dove due volontari mi predono per le braccia e mi strattonano fuori. Salita anche per arrivare alla zona cambio, la prendo con calma, due o tre mi superano in corsa, ma dopo dovrò faticare molto, quindi va bene. 21° tempo, 00:32:00. Sono andato bene. Prendo la bici, altra lunghissima rampa in salita per uscire dalla zona cambio, e siamo sulla strada.Ok, adesso si pedala. La prima parte del tracciato era fresca nella mia mente, pedalo bene senza esagerare, sempre in leggera salita, e mi porto fino al sedicesimo kilometro dove inizia la vera salita. Questa si fa sentire, prima c'erano stati due o tre strappi, ma questa è la classica salita rognosa che non molla niente. Arrivo al bivio dove con il mio amico avevamo sbagliato e il percorso continua a salire. Scoprirò che ci sono altri 2km di salita tostissima che non avevamo fatto, ma alla fine scollino anche discretamente bene e parto per la discesa. Prima del secondo giro la strada torna a salire, uno strappetto che medito sentirò poi nel secondo giro. Il sole inizia a picchiare, però mi sento bene e mi ritrovo di nuovo sotto la salita, adesso sarà dura. Rapportino e via, media ridicola, ma non mollo mai, non poso mai i piedi per terra, guardo in basso e pedalo. A cento metri prima della fine della salita vedo un altro atleta che scende dalla bici, la prende, la scaraventa a bordo strada nel boschetto ed inizia ad imprecare... pensavo avesse rotto, invece mi urla che si è solo rotto i maroni, che fa troppo caldi e che vuole andare a casa. Ottimo. Finalmente ribecco la discesa, faccio girare bene la gambe per non mandarle in acido lattico, faccio lo strappetto e mi ritrovo in zona cambio. Totale Bike: 3:23:00 La nostra supersegretaria, nonchè giudice, mi urla:"Dai che manca solo la corsa!". Ahahha, solo la corsa. Le rispondo di non smontare il gonfiabile fino a sera, perchè sarà quella l'ora del mio arrivo. Bevo un gel e parto. I primi kilometri scorrono abbastanza bene, il passo non è dei migliori ma corro. Primo ristoro bevo, mi doccio e riparto. Secondo ristoro presenta anche una doccia, banane ed integratori. Mangio tutto quello che riesco e riparto. La strada è un continua saliscendi, ma il primo giro passa abbastanza bene. 6,75 portati a casa. Il secondo giro inizio ad accusare i segni della stanchezza e del caldo che ti cuoce la testa, il respiro è affannoso, anche le doccette e i bicchieri d'acqua rovesciati addosso rinfrescano solo per i primi 10mt.. Alterno pezzi camminando alla corsa. Arrivo all'ultimo giro e, causa ritiri vari, mi ritrovo in ultima posizione. Ho la penultima concorrente, il tifo per andare a riprenderla si fa alto, ma la scelta è dura.. la vado a prendere o mi faccio scartare per gli ultimi 6km dalla ragazzina in bici? Ahahahhaa ovvio che sono rimasto indietro! Non sono mai arrivato ultimo, perchè non provare l'ebrezza.. penultimo non avrebbe avuto lo stesso senso. Devo dire che la scelta è stata azzeccata. Fatta l'ultima curva vedo una marea di gente al traguardo, tutti che mi applaudivano, chi mi batteva un cinque, tutti che mi incitavano e mi dicevano che ero stato un grande a non mollare! Passaggio sotto il gonfiabile ed inevitabile lacrimuccia a sfogo della tensione di tutta la gara e delle emozioni che quei fantastici atleti mi hanno trasmesso negli ultimi metri. Un volontario dellacroce rossa è venuto subito a sincerarsi che stessi bene, e visto il mio sorriso durbans ha alzato una mano e se ne è andato ridendo. Totale run: 2:20:00 Tempo totale gara comprensivo transizioni: 6:32:00 48° classificato Considerazoni finali. Ho migliorato di 30 minuti il tempo di Pescara, vero anche che le distanze non erano proprio le stesse. Devo migliorare molto in bici, per l'anno prossimo dovrò darci dentro molto di più. E' la frazione che fa la differenza, non tanto dal punto di vista cronometrico, ma se dopo la bici non ne hai più correre diventa veramente duro. E' un peccato che non ci sia stata più gente, la gara è molto bella ed organizzata alla perfezione. Spero di ritornarci nel 2013. E' una distanza che mi piace, non troppo frenetica e non troppo lunga come l'IM. Spero di guarire dagli acciacchi per poter fare a Settembre il Mergozzo. Sabato invece andrò a divertirmi allo sprint di Asola, che più che una gara, per me è una festa ed un ritrovo con tante facce conosciute. Stay tuned!

7 commenti:

  1. Finire un 70.3 è sempre una vittoria, ti rinnovo i miei complimenti ! Ci vediamo ad Asola.

    RispondiElimina
  2. Bravo!!! Ti sei migliorato e questa è sempre una soddisfazione!

    Quello che butta la bici nel cespuglio proprio non lo capisco...
    Sei lì per divertirti e fare quello ti piace.
    Se non ti piace, perchè lo fai? :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si sono stato molto soddisfatto, anche se la strada per una gara fatta bene è ancora lunga.

      Quello della bici è crollato psicologicamente, troppo caldo e salita impegnativa.. :-)

      Elimina
  3. non starai a prende troppe medaglie quest'anno? :)

    RispondiElimina
  4. Ci si prova, ma per arrivare ai tuoi livelli devo lavorare ancora molto!

    RispondiElimina
  5. Complimenti, hai fatto una bella gara, finire la mezza con questi caldi non è poco. Grande frazione swim.!!!! N.b. non sapevo ci fosse un medio in Emilia, altrimenti non sarei andato all'Aronaman.

    RispondiElimina

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Youtube