lunedì 6 maggio 2013

10 Miglia del Castello

Posted by Paolo Scotti | 5/06/2013 02:23:00 PM Categories: , ,


Sveglia alle 5.30 per andare sul lago d'Endine a correre la prima edizione della 10 Miglia del Castello, gara in cui volevo spingere al limite delle mie possibilità per questi 16,2 km. Ovviamente trasgredendo a tutte le regole del buon agonista, il sabato, visto che avevo il pomeriggio a mia completa disposizione, e visto il sole che ormai è una rarità, mi sono sparato un combinato corsa/bici piuttosto spinto, con i 12km a piedi in 54 minuti e i 30km in bici in un ora esatta. Che ci vogliamo fare, sono fatto così, guardo poco le tabelle, faccio quello che mi piace fare, e dopo mesi e mesi senza bici e senza sole, un combinato ci stava a pennello... ed infatti mi sono divertito alla grande.
Caricati gli altri 3 atleti (loro per davvero) della Virtus Crema, siamo arrivati ad Endine. Come per la Sarnico Lovere, anche qui abbiamo visto subito la perfetta macchina organizzativa (sono gli stessi) capitanata dal grandissimo Gianni Poli, persona eccezionale, con un sorriso e una parola per tutti, sempre pronto all'arrivo a stringere la mano a tutti gli arrivati, un campione umile e alla buona come pochi. Espletati il rito colazione, spillatura pettorale (numero 16... sò pazzi) ci immettiamo nella griglia. 800 partenti circa, giornata calda con un bel sole nel cielo. Diego e Viola si piazzano davanti alla riga di partenza, Viola vuole chiudere entro l'ora... si fa sul serio oggi.

Dopo lo sparo mi porto subito sul passo che vorrei tenere per tutti i 16km, ovvero 4'30" / km. I primi 7 km scorrono bene, tutti in fianco al lago, prima di addentrarci in un boschetto ed arrivare alla prima salita, quella che ci porterà nel castello di Monasterolo. Passaggio difficoltoso ma veramente spettacolare. E' infatti da qui che inizia la parte difficile della gara, che sarà tutta un saliscendi tra il sentiero di lastroni in riva al lago e la strada. Salite che iniziano a farsi sentire, non troppo lunghe ma con pendenze interessanti. E' su questi strappi che perdo 10" a km, stabilizzandomi a 4'40" e perdendo ulteriori 10" tra ristoro e l'ultimo strappo. Solo negli ultimi 2km vedo la fine delle fatiche e riesco a riassestarmi a 4'30".  Taglio il traguardo in 1:15:40, molto soddisfatto, in quanto ho retto abbastanza bene il tracciato nervoso. Al traguardo ritrovo subito Giorgio che ha chiuso in 1:10:00, Diego in 1:06:00 e Viola con un ottimo 1:01:00, un minuto sorpra la sua previsione ma soddisfatto anche lui perchè su questo percorso di più non poteva dare..( 38° assoluto e 6° di categoria penso possa bastare... ahahhahha )

Birretta di rito post gara e rientro alla base, con la dichiarazione ufficiale di sospensione delle gare fino a Settembre.

Però poi ho aperto il pacco gara a casa e c'era quel bel volantino della tre campanili half marathon, a Luglio, corsa in montagna...

2 commenti:

  1. sei una corda di burro...! :-D
    bravo!

    RispondiElimina
  2. :-) In bocca al lupo per l'Elba!!! Deve essere una figata!!

    RispondiElimina

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Youtube