venerdì 18 giugno 2010

This is my run. My run is mine.

Posted by Paolo Scotti | 6/18/2010 09:32:00 AM Categories:


E' da qualche giorno che causa impegni di lavoro non riesco ad uscire a correre. Ieri sera, nonostante i nuvoloni minacciosi all'orizzonte, ho infilato la mie pegasus e sono partito. Ovviamente non era nemmeno al primo km e le prime gocce iniziavano a farsi sentire. Poca roba, rilassante anche, la temperatura era ideale.
Per la prima volta, in una corsa in solitaria, non mi sono infialato le cuffiette con la musica. C'ero solo io, la mia corsa, il mio respiro e la pioggia, che adesso da qualche gocciolina si era trasformata in diluvio universale.

This is my run. My run is mine.

La poca gente che incontravo per strada mi riservava solo sguardi allibiti.. chi addirittura scuoteva la testa.. ma mi sentivo bene, mi sembrava di non aver mai corso così bene da 5 mesi a questa parte. Testa alta, sguardo fiero e sorriso di soddisfazione. Sono stato proprio soddisfatto di questa uscita, anche se poi a casa il rilievo cronometrico/kilometrico si rivelerà nella norma (sempre che il nike+ non abbia fatto scherzi, ero su percorso nuovo e non ho riferimenti kilometrici)

8,2 km - 45 minuti. Dai può andare.

This is my run. My run is mine.

1 commento:

  1. Erano le 5 di mattina dello scorso inverno ... quando nemmeno i pinguini sono usciti di casa ... ed io ero fuori coi miei pantaloncini e maglia lunga a correre ... che emozione quel silenzio ... alla fine ho capito perchè mi guardavano tutti male (soprattutto i pendolari fermi alla fermata) ... il termometro era a -10 :D

    RispondiElimina

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Youtube